7 Aug 2013

Origami

*STORIA DELL' ORIGAMI*

L'ANTICA ARTE DI PIEGARE LA CARTA "ZHE ZHI"NACQUE IN CINA NEL 1°SECOLO DOPO CRISTO DURANTE LA DINASTIA HAN,QUASI CONTEMPORANEAMENTE 
ALL'INVEZIONE DELLA CARTA AD OPERA DI CAI LUN.ARRIVO'POI IN GIAPPONE TRAMITE I MONACI BUDDISTI,DOVE SI EVOLSE COMPRENDENDO 
DIFFERENTEMENTE DAL METODO CINESE ANCHE SOGGETTI ANIMALI.L'ATTO DI PIEGARE LA CARTA A SCOPO RICREATIVO,VENNE DENOMINATO IN DIVERSI 
MODI,COME:"ORIKATA" "ORISUE" "TATAMIGAMI" ECC. LA PAROLA "ORIGAMI"  (ORU:PIEGARE   KAMI:CARTA)E'RELATIVAMENTE RECENTE,SEMBRA CHE SIA 

ADDIRITTURA,UNA TRADUZIONE DEL TERMINE TEDESCO"PAPIERFALTEN",CONIATO NEL 1880 DAL FONDATORE DEI GIARDINI D'INFANZIA  FRIEDRICH 
FROBEL,ILQUALE RICONOBBE A QUESTA TECNICA UNA GRANDE IMPORTANZA EDUCATIVA.NEI TEMPI ANTICHI SI UTILIZZAVA QUEST'ARTE PER INVIARE 
MESSAGGI,I QUALI VENIVANO SCRITTI SU FOGLI DI CARTA PREGIATA E POI RIPIEGATI CREANDO LE FORME PIU' SVARIATE. LE FIGURE OTTENUTE AVEVANO 
GIA' DI PER SE STESSE UN SIGNIFICATO,COME NEL CASO DELLA GRU,CHE ERA UN SIMBOLO DI LEALTA' E LUNGA VITA.ANCHE I COLORI RIVESTIVANO LA 
LORO IMPORTANZA,PER ESEMPIO IL ROSSO ERA IL COLORE DELLA FORTUNA E DEL GUADAGNO,IL VERDE INVECE  ERA IL COLORE DELLA SALUTE,E 
DELLA CRESCITA.GLI ORIGAMI VENIVANO POSTI SUGLI ALTARI PER PROPIZIARSI GLI DEI,OPPURE CONSEGNATI ALL' IMPERATORE CON RICHIESTE SCRITTE 
ALL'INTERNO.ANCHE TRA GLI INNAMORATI C'ERA L'USANZA DI COMUNICARE IN QUESTO  MODO,TRA L'ALTRO,SI SAREBBE CAPITO SUBITO SE IL MESSAGGIO 
FOSSE STATO LETTO,IN QUANTO ERA PRESSOCHE' IMPOSSIBILE  RIPIEGARLO.OGGI COME OGGI,GLI ORIGAMI SI UTILIZZANO PER LE GRANDI 
OCCASIONI,MATRIMONI,NASCITE,BATTESIMI,ECC.,IN EUROPA SONO CONOSCIUTI FINO DAL 1700,E NE RESTO DEL MONDO CONTANO ORAMAI TANTISSIMI 
APPASSIONATI.IL PIU' GRANDE ORIGAMISTA DELL'ERA MODERNA E'STATO SICURAMENTE AKIRA YOSHIZAWA,IL FONDATORE DELL'CENTRO INTERNAZIONALE 
DELL'ORIGAMI,CHE NEL 1983 HA RICEVUTO DALL'IMPERATORE HIROHITO,LA PIU' GRANDE ONORIFICENZA GIAPPONESE,"L'ORDINE DEL SOLE NASCENTE". 
ALTRI GRANDI ORIGAMISTI SONO STATI KUNIHIKO KASAHARA E YOSHIHIDE MOMOTAMI..






Post a Comment