24 Sep 2013

Autunno

*AUTUNNO*

In questo inizio settembre siamo ancora in periodo indeciso: si trovano gli ultimi raccolti estivi, come i fichi d'India, qualche pomodoro, i fichi e le ultimissime pesche, ma da 
fine settembre inizio ottobre entreremo nel pieno dell'autunno e della produzione autunnale. Inizieranno a spuntare i primi broccoli, porcini, finferli, rape, verze e sempre più 
zucche, oltre che le nuove patate e i nuovi cavoli.

Una varietà di colori, dal verde all'arancio, dal blu al bianco, che ci terranno compagnia nei mesi freddi e che allieteranno la nostra tavola, accompagnando tutti i nostri piatti. 

Gli abbinamenti con la pasta sono infiniti: la zucca la fa spesso da padrona, perfetto connubio non solo con la pasta ripiena, ma anche con tutti i formati di pasta, sia corti sia lunghi, ma anche castagne, funghi, fichi.


Il 22 settembre alle ore 14.49 inizierà astronomicamente l'autunno. Ancora, per fortuna, il tempo è bello e non abbiamo ancora visto tante foglie cadere, eppure il 22 settembre diremo addio all'estate. In quella data cade, infatti, l'equinozio d'autunno. I solstizi e gli equinozi segnano il cambiare delle stagioni. I due solstizi, solstizio d’estate e solstizio d’inverno, distano tra loro circa 6 mesi e indicano il giorno in cui sia l’emisfero nord che quello sud della Terra ricevono rispettivamente il minimo e il massimo numero di ore di luce dell’anno. Invece gli equinozi sono i momenti dell’anno che indicano che la durata del dì e della notte sono uguali in tutti i punti del pianeta, per cui vi sono 12 ore di luce e 12 di buio. Infatti la parola deriva dal latino "equi-noctis" ovvero notte uguale al giorno! E il sole sorgerà quasi perfettamente ad est e 
tramonterà quasi perfettamente ad ovest.



Post a Comment